SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI A €50 IN ITALIA!

Atalanta, Gasperini: “Dovremo commettere meno errori”

Il tecnico dei nerazzurri non si è voluto sbilanciare alla vigilia del ritorno contro il Borussia Dortmund: “Abbiamo il 49% di possibilità di passare”
Gian Piero Gasperini misura le parole pensando alla sfida di domani sera col Borussia Dortmund, ma sa che non è, non può essere la solita vigilia: “Arrivare a un appuntamento così importante è un motivo di orgoglio, per me e l’Atalanta. Ma resta una partita di calcio e come tale va preparata. C’è grande entusiasmo, grande attesa, ma dobbiamo mettere le energie sulla gara e sull’avversario. Il contorno conta fino a un certo punto”. La sconfitta dell’andata pesa: “Però è stata utile, ci ha dato la sensazione della forza dell’avversario e anche della nostra. Ora ci conosciamo meglio, dobbiamo cercare di limitare gli errori dell’andata”. In campionato, l’Atalanta ha fatto un turnover massiccio (6 titolari), il Borussia no… “Ma non credo che possa incidere. Il problema è che loro possono contare su due risultati su tre”: E quindi quante sono le percentuali di qualificazioni? “Noi abbiamo il 49 per cento”.
PUNTO PIU’ ALTO — Due anni fantastici, il quarto posto, il ritorno in Europa, il girone vinto senza sconfitte. E’ il punto più alto della carriera di Gasperini? “Lo sarà se supereremo il turno. Non era previsto, all’inizio della stagione, arrivare fino a questo punto. Non è facile, ma abbiamo l’opportunità di andare”. Con che atteggiamento: aggressivo o prudente? “Quello di Dortmund, dove siamo rimasti in partita e abbiamo segnato due ottimi gol, in uno stadio difficile”. Domanda di un giornalista tedesco: “Su Batshuayi pensate a misure speciali?”. Risposta: “No, e anche il Borussia dovrà preoccuparsi di Ilicic che all’andata ha segnato due gol…”.